Map of Venezuela with Caracas and Cumanà marked
Caracas a Cumanà

 

Dal nostro minuscolo paesino in campagna in Nuova Zelanda la mia famiglia si trasferì a Caracas, in Venezuela, quando io avevo 5 anni. Lì iniziai a frequentare la scuola Italo-Americana Augustìn Codazzi, anche perché i miei genitori si erano stufati che io non parlassi l’italiano. Lo imparai lì, mi feci un paio di amici e i miei posti preferiti erano il Golf Club El Junco dove mi perdevo nei boschi e lo stradone davanti al Monte Avila, che veniva a volte tenuto libero di macchine per pattinare, camminare e correre.

Fu qui che imparai per la prima volta cosa fosse la frustrazione di non saper esprimersi bene in una lingua che stavo appena imparando (lo Spagnolo, oltre che l’Italiano stesso) e quindi essere incompresi, fraintesi e ignorati. Anche se a livello personale l’esperienza non fu molto felice, il ricordo che ho del paese, in cui quasi sempre giravo da sola, pur piccolissima, è solo positivo.