Bella di Notte

Molto tempo fa scrissi una cosa ispirata dalle magnifiche agavi che vivono felici ovunque nel Salento. All’epoca ero ancora più ignorante di adesso e pensavo fossero delle gigantesche aloe vera. Qui un piacevole video che ce ne spiega le differenze.

Poi scrissi un’altra cosa, sempre ispirata dalla botanica locale.

Un’altra delle molteplici piante che amo di questa magnifica terra Salentina è la Bella di Notte.

La vedevo ovunque, cresce come erbaccia qua e là, e prende subito. Quando la vedo mi strappa il solito commento: “In Salento, persino le erbacce sono stupende”.

Bella di Notte una mattina di settembre.
Bella di Notte una mattina di settembre, nel campo appena toccato dal primo sole.

 

Lei la trovo favolosa perché io la vedo frequentemente con i fiori aperti, perché con la cana Nikita facciamo i giri alla sera se fa fresco oppure alla mattina molto presto, ma se non facessi quegli orari non la vedrei, perché di giorno lei chiude i fiori.

Mi ricorda un’amica che avevo, che prediligeva la notte al giorno, creando alla giovane me non pochi disagi quando cercavamo di compiere progetti insieme, e all’epoca mi dispiace dire che non la capivo, insistevo che se voleva fare progetti con me di cui avrebbero beneficiato le persone, doveva essere attiva negli orari in cui di solito le persone sono attive!

Il mare visto da casa mia in una mattina di settembre.

Ma sono cresciuta, e ora capisco. Ci sono molte persone che seguono ritmi diversi dalla maggioranza che li circonda, che hanno abitudini o necessità diverse, che sia perché sono eterni stranieri, che sia per il loro orientamento sessuale, per l’età, per una qualche disabilità o semplicemente perché il loro corpo si sveglia e funziona meglio di notte anziché di giorno.

Se ne parla in un episodio della nuova serie Modern Love su Amazon Prime. Ci penso spesso quando ripenso a quante persone incredibili, oppure semplici ma vere, vive, che vale la pena di conoscere, che ho conosciuto solo perchè ho frequentato luoghi in orari strani, fuori dal comune, senza aver timore di queste persone la cui vita ordinaria si svolgeva in quell’orario così atipico. Quanta ricchezza, nel conoscere abitudini, e modi di vedere la vita, e realtà diverse dalla nostra.

Come per la Bella di Notte, alle volte basta spostare di pochissimo le nostre, di abitudini e certezze, per vederne l’incredibile bellezza.

Noi de La Pecora Nera lavoriamo attivamente perchè questo succeda con maggiore facilità e in modo piacevole per tutti. Per saperne di più su la nostra Associazione (ora APS), seguiteci su Facebook, andate a vedere il sito oppure leggetene l’origine qui.

 

Ce la posso fare da solo

Un punto comune delle più grandi problematiche individuali delle persone è l’essere convinti che la loro felicità, il loro benessere dipenda da qualcun altro. Dal marito, dal governo, dal datore di lavoro, dalle proprie circostanze di vita nelle quali ci si sente impotenti.

Molto semplicemente, non è così.

Basta guardare le persone che hanno quello che noi vorremmo, e osservarne la vita o fermarcisi a parlare. Quasi tutti, scopriremo, hanno avuto possibilità simili o uguali alle nostre, ma le hanno gestite diversamente. Non hanno aspettato qualcuno che desse loro il lavoro fisso, che li telefonasse, che li dirigesse. Non hanno aspettato che il governo li sistemasse. Si sono organizzati, hanno seguito un’intenzione loro, e sono riusciti a realizzarla.

Tutto qua, alla fine.

Per risolvere il senso di impotenza che porta le persone a non credere più in un’autorità competente e invece sceglie poi di credere in un altra, spesso basterebbe sfruttare uno dei successi maggiori che abbia compiuto l’uomo, l’epoca digitale.

Incredibilmente, nel 2021 ancora non è compresa nè sfruttata appieno.

Ecco un piccolo vademecum di cose da imparare:

Email: saperle leggere, saper rispondere, saperle scegliere.
Saper trovare informazioni su internet.
Discriminazione di suddette informazioni, evitando le notizie false.
Crearsi uno SPID, imparare a usarlo e altre forme di identificazione online
Pagare le bollette online
Ottenere una buona connessione internet
Videochat e riunioni, come farle al meglio.
Usare, sfruttare e non farsi sommergere dai social media
Fare e cautelarsi negli acquisti su internet.
Vendere/vendersi online.
Capire e gestire la riservatezza dei dati propri ed altrui.
Gestire la banca online
Prenotazione di vacanze/trasporti
Videogiochi, quanti, quali e cosa sono
Trovare lavoro
Preparare e circolare portfolio e cv
Preparare e circolare documenti e presentazioni

Presso La Pecora Nera presto partirà un corso per queste abilità da imparare. Nel frattempo, spero di poter iniziare a crearne una piccola e facile guida online. Un punto di partenza.

Chi voglia collaborare con noi, come volontario o tirocinio formativo, o voglia sostenerci, è bene accetto!

Scrivete a info@associazionelapecoranera.it con qualsiasi idea.
Donate o associatevi con 20 euro per anno con Paypal: https://www.paypal.com/lapecoranera
O tramite IBAN: IT60B0306909606100000173739
Abbiamo solo bisogno che ci comunichiate, insieme alla ricevuta se con bonifico,
Nome e cognome
Data e luogo di nascita
Email esclusivamente per comunicazioni dall’Associazione
Indirizzo di residenza

La Pecora Nera è su Facebook, su Instagram e su Twitter

fatina su albero

Siamo TUTTI degli spiriti liberi, perchè nessuno può intrappolare il nostro spirito, a parte noi.